Bio Marco

Bio Marco

Bio Marco

11924929_1483854428575512_6317057182059124869_n[1]Sin dalla nascita manifesta il suo interesse per la musica, battendo il piedino a tempo ed in seguito costruendo il suo primo strumento: due pezzi di legno trovati in un bosco e lavorati a mo’ di bacchette, che percuoteva in qualsiasi superficie a sua disposizione (e sua madre batteva lui quando lui sbatteva sui piatti da cucina).
In seguito i piatti diventarono quelli di una batteria, che suonava in varie band locali.

A dieci anni inizia ad ascoltare ogni genere di musica, curiosando tra vinili dei parenti, di amici e negozi; musica che ascoltava a volume a volte indecente dal suo impianto hi-fi regalatogli dai genitori. Dal rock al pop, dai cantautori al reggae, dal punk alla musica classica, dal funky alla dance. Infatti, dopo l’impianto hi-fi e la batteria, arrivano il mixer e i giradischi.
Si appassiona alle console ammirando i dj nelle feste e nei locali. Da qui inizia ad allenarsi con la sua piccola console di casa, addirittura con giradischi sprovvisti di regolazione del tempo (quindi un lavoro manuale non indifferente, oltre alla ricerca di dischi con i bpm giusti).
Dopo qualche anno la prima possibilità: sostituire il DJ di un noto locale. Passa quindi l’estate ad allenarsi al chiuso del club in cui avrebbe poi lavorato.
Inizia la carriera di DJ, nel frattempo si diploma al conservatorio Morlacchi di Perugia.
Il suo stile e il suo modo di comunicare fanno si che realizzi un sogno che ha in serbo sempre fin da bambino: la radio.
Inizia così un programma serale di grande impatto, realizzando trasmissioni che coinvolgono tante persone, ascoltatori, ospiti protagonisti e personaggi pittoreschi…
E’ un successo!
Dopo qualche anno gli viene affidata la direzione artistica di un’altra radio della zona, “RTS – RadioTiberSound” che contribuisce a far crescere grazie al suo entusiasmo, all’esperienza già pregressa e alla scelta dei collaboratori.

Succedono di conseguenza l’organizzazione di feste e manifestazioni a più i livelli.
Nel tempo, oltre a coinvolgere singolarmente le persone, trasmette positività ed energia al grande pubblico; energia che ha tutt’ora, grazie alla passione, alla forte dedizione al lavoro e al percorso personale che ha intrapreso con l’esperienza, osservando il trend da un punto di vista, come dice lui stesso, da eterno Peter Pan.
Oggi lavora a “Errevutì”, radio locale, dove da qualche anno da spazio a tutti i musicisti della zona facendoli conoscere e socializzare, creando anche nuove collaborazioni.
Qualcuno lo paragona al Cecchetto ‘ di noi’: il suo fiuto, infatti, lo porta ad essere considerato un talent scout della realtà locale.
Grazie a questa dote riesce a mettere in piedi lo staff che, attualmente, sta dando vita al suo progetto:

MUSICALOCALE.IT

un sogno è appena iniziato!

Copyright Musicalocale.it 2015